martedì 25 ottobre 2011

...COCCODE'...

Senza... che campagna sarebbe?...









A presto...



16 commenti:

  1. Oh ! che dolci queste immagini!!!!!
    ciao
    buona serata da
    nannarè******

    RispondiElimina
  2. E' vero Raffaella, senza che campagna sarebbe?
    L'importante però è tenerle libere e non in gabbia...e non sfruttarle per le uova!!
    Buona serata!
    baci
    fiore

    RispondiElimina
  3. Che ricordi...le avevamo anche noi quando ero piccola...un bacione, Patty

    RispondiElimina
  4. Raffaella che darei per mangiarmi un uovo fresco sbattuto....
    come faceva mamma quando ero piccola....
    Ora non saprei proprio dove acquistarle e se mi posso fidare.....
    Un abbraccione cara
    Sabry!!

    RispondiElimina
  5. Adorabile il galletto in fil di ferro!!!
    http://petitepoohmonamour.blogspot.com/

    RispondiElimina
  6. che tenere! :D e che pacioccose, mi sanno di soffice!!! :D
    Clelia

    RispondiElimina
  7. ciao! giuro che solitamente non rompo le scatole con questo tipo di commenti sui blog, ma sto cercando di autopubblicizzarmi :)

    ti piacerebbe vincere 300 euro in shopping?
    votami al concorso goldenpoint, puoi votare fino a 10 volte consecutive per aumentare le tue possibilità, mi faresti felicissima e impieghi giusto 2 minuti :)
    grazie e scusa per il disturbo

    https://app-goldenpoint.it/Vota/Sarah.aspx

    RispondiElimina
  8. Sono in assoluto gli animali che mi fanno più simpatia! Se avessi un giarino na terrei di certo qualcuna. E poi vuoi mettere per un bambino poter correre con una gallina che divertimento?
    Baci
    Silvia

    RispondiElimina
  9. Mi hai fatto venire in mente dolcissimi ricordi d'infanzia,quando andavo da una mia zia in campagna nei periodi di Natale con le mie cugine...ci svegliavamo con il canto del gallo..
    e poi giù di nuovo a letto..per poi svegliarci con un uovo sbattuto fresco che zia ci preparava ogni mattina...che dolci ricordi!!!
    Quelli si che erano tempi di spensieratezza..:))
    Un abbraccio,Gilda

    RispondiElimina
  10. Buona giornata carisima!!! bacioniii!!!!

    RispondiElimina
  11. Che bello sentir la gallina cantare appena fatto l'uovo!!!E raccogliere l'uovo fresco per fare degli ottimi dolci...W la campagna!
    Cinzia

    RispondiElimina
  12. Ciao Raff. Io lo chiamavo, anzi continuo a chiamarlo ancora a 44 anni "il coccò sbattuto" e con il marsala in aggiunta anche! Me lo dava zia Arcangela quando avevo 5 anni, ogni mattina, dato che mia madre lavorava ed io stavo da lei....ancora ad oggi uno dei periodi migliori; forse la passione della campagna deriva anche da li. Oggi invece....la gallina, bella, che fa le uova etc....presuppone spazio e tempo da dedicare, e poi, c'è la questione....non uccidetemi via web...carne. Che facciamo? Le facciamo morire di vecchiaia, io che non avrei mai il coraggio e che stò andando verso il "vegetarianesimo?"

    RispondiElimina
  13. adoro le galline i pulcini & C. veri,o in tulle le loro riproduzioni....che tenereeeeezza!baci
    giovanna

    RispondiElimina
  14. mai avrei pensato a fare un post sulle galline...
    ma tu le avrai?
    baci
    Mari

    RispondiElimina
  15. mi hai portato alla memoria momenti bellissimi quando ero piccola e il nonno mi portava le uova fresche... nostaligia!!!

    RispondiElimina
  16. Io in campagna ci vivo da tutta la vita e non ci rinuncerei tanto facilmente!!!
    Si sta troppo bene!
    Baci
    Francy

    RispondiElimina